Archivi categoria: Recensioni

Se nell’harem di Racine irrompe la pazzia di Artaud

«L’arte sarebbe assolutamente noiosa se eliminassimo ogni conflitto. […] Nel mio caso, questo significa essere un fan del conflitto, se vogliamo. […] Il consenso in teatro è sempre stato tutto quello che abbiamo cercato di distruggere attraverso il conflitto. Per … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Il Kuce in bombetta tra il furore e le furie

NAPOLI – Come sappiamo, Gadda scrisse per il teatro un solo testo, l’atto unico «Il guerriero, l’amazzone, lo spirito della poesia nel verso immortale del Foscolo». Ma si dà il caso che assai più spesso di quello siano arrivati alla … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Tutti gli «assassini» di un padre: da Chirac a Macron

MODENA – Il pregio di «Chi ha ucciso mio padre» – il pamphlet di Édouard Louis da cui è stato tratto l’omonimo spettacolo presentato in «prima» assoluta, al Teatro delle Passioni, nell’ambito della quindicesima edizione del Vie Festival promosso da … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Silenzi e parole malate nell’Europa tra le due guerre

BOLOGNA – Davvero non a caso compare solo il punto interrogativo e per il resto la punteggiatura è assente. Perché al centro di «Architecture» – il testo di Pascal Rambert che il 4 luglio dell’anno scorso aprì nella leggendaria Cour … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Coppie scoppiate fra cagne, pompieri e bambini «complicati»

FIRENZE – «Ti ricordi della nostra prima notte? Quel fuoco che c’era tra di noi… Io ti ho amata… ardentemente…». Così dice lui a lei sul punto di lasciarla. Ma prima l’aveva legata con un braccio al letto e le … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Josef K.? Fa il clown sulla pista di un circo

PRATO – Assai raramente avevo visto, in precedenza, uno spettacolo che centrasse il cuore del problema preso in esame con la stessa precisione e radicalità (starei per dire estremismo, ovviamente nel senso buono e alto del termine) che mette in … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Quando la vita si riduce a un tipico biscottino cinese

NAPOLI – «Questa casa mi sta stretta. Ci vorrebbe uno spazio diverso. Diverso dall’unico che ormai pratico, conosco, mi contiene. Diverso da ogni spazio che io abbia già attraversato. Ci vorrebbe uno spazio originario, infinito, interminabile, immemore… Dove una nuova … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Uno specchio incrinato tra Faust e il suo «doppio» Mefistofele

NAPOLI – Non poteva essere più preciso ed esaustivo, Goethe, nel momento in cui, parlando del «Faust», lo definì «un grande gioco, molto serio». Poiché quella definizione allude, insieme, alle suggestioni dall’esterno che portarono alla genesi dello sterminato (12.111 versi) … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Santo Wilde, esteta e imputato

NAPOLI – «Non aver paura del passato. Se ti dicono che è irrevocabile, non credergli. Il passato, il presente e il futuro non sono che un solo momento agli occhi di Dio. Tempo e spazio sono semplicemente delle condizioni accidentali … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Ha una radice d’amore l’odio di Salieri per Mozart

NAPOLI – Si sentiva il celeberrimo «andante» del Concerto per pianoforte e orchestra K 467 di Mozart. E, appena s’apriva il sipario, scorgevamo Salieri inginocchiato davanti a un pianoforte a coda privo di una gamba. Ma non stava in adorazione … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento