Buone vacanze

La compagnia inglese Spymonkey giocherà a Vicenza con le 75 morti messe in scena da Shakespeare

La compagnia inglese Spymonkey giocherà a Vicenza con le 75 morti messe in scena da Shakespeare

Auguro buone vacanze a tutti coloro i quali frequentano questo sito, confermandomi, così, una stima di cui ringrazio e che spero di meritare anche in avvenire. A mia volta prendo qualche settimana di riposo. Conto di riannodare il colloquio con voi a settembre: occupandomi, in particolare, di due Festival a vario titolo oltremodo interessanti.

Mimmo Borrelli

Mimmo Borrelli

Il primo è l’«Efestoval» ideato e diretto da Mimmo Borrelli, che si svolgerà nei suoi Campi Flegrei dal 12 al 30 settembre. Non se ne conosce ancora il cartellone, mentre, invece, è già stato annunciato quello del 69° ciclo di spettacoli classici in programma a Vicenza dal 13 settembre al 9 ottobre.
Quest’anno la rassegna vicentina presenterà non poche e non irrilevanti novità, a cominciare dalla direzione artistica affidata a Franco Laera con la collaborazione di Adriana Vianello e Virginia Forlani; e giusto il titolo che assume, «Conversazioni 2016», vuole – come recita un comunicato stampa diffuso dalla Fondazione Teatro Comunale di Vicenza – «prima di tutto mettere in rapporto dinamico le diverse forme di espressione artistica, gli artisti stessi e il loro modo di concepire la produzione artistica».
Tale «modo diverso di pensare al tradizionale Ciclo» si tradurrà anche nella scelta dei luoghi che ospiteranno gli spettacoli: infatti, al Teatro Olimpico si affiancheranno la Basilica Palladiana, per la prima volta, e il teatro Astra.

Robert Wilson in «Hamlet: a monologue»

Robert Wilson in «Hamlet: a monologue»

Fra gli eventi rimarchevoli della rassegna segnalo qui – a parte l’incontro con Robert Wilson, che il 15 settembre, nella Basilica Palladiana, introdurrà la proiezione del film sul suo storico spettacolo «Hamlet: a monologue» – «The complete deaths», una divertente «physical comedy» in cui il 16 e 17 settembre, sempre nella Basilica Palladiana, Tim Crouch e la compagnia inglese The Spymonkey daranno conto (per chi non le avesse ancora contate) delle 75 (settantacinque) morti che ricorrono nel teatro di Shakespeare, e «Socrate il sopravvissuto», lo spettacolo che il gruppo Anagoor, una delle formazioni più dotate nell’attuale panorama della ricerca teatrale, presenterà all’Astra il 17 e 18 settembre.

Aleksandr Sokurov al Teatrop Olimpico

Aleksandr Sokurov all’Olimpico

Non v’è dubbio, però, che uno dei momenti più attesi di «Conversazioni 2016» sarà l’esordio teatrale del grande regista cinematografico russo Aleksandr Sokurov: il quale si confronterà con «Marmi», l’unico testo drammaturgico del Premio Nobel Iosif Brodskij, e con altri suoi scritti, stavolta poetici, prendendo ispirazione dall’amore di Brodskij per la classicità e per l’Italia.
Lo spettacolo, che evocherà anche taluni protagonisti del cinema italiano d’alto rango, s’intitola «Variazioni Brodskij» e andrà in scena al Teatro Olimpico il 29 e 30 settembre e l’1 e il 2 ottobre, nel ventennale della scomparsa del poeta russo.
Ma, ripeto, di «Efestoval» e di «Conversazioni 2016» conto di riparlare, con abbondanza di particolari e di riflessioni, nel corso del loro svolgimento. Ancora buone vacanze a tutti.

                                                                                                                                             Enrico Fiore

Questa voce è stata pubblicata in Cronache. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>