Archivi del mese: maggio 2020

Addio a Maria Stangret, compagna d’arte e di vita di Kantor

Ricevo dalla Change Performing Arts la seguente testimonianza, che volentieri pubblico integralmente. Non è solo un necrologio, sentito e commosso. È anche, e soprattutto, un appello a non dimenticare (e ad applicare, per quanto possibile, nel presente) quella che è … Continua a leggere

Pubblicato in Necrologi | Lascia un commento

Martone: «Ritroviamo lo spirito di rivolta»

Riporto l’intervista con Mario Martone pubblicata ieri dal «Corriere del Mezzogiorno». Parlo con Mario Martone delle ipotesi circa il teatro che verrà quando il coronavirus sarà stato sconfitto. Nella discussione pubblica al riguardo ci sono state molte approssimazioni e altrettante … Continua a leggere

Pubblicato in Interviste | 2 commenti

Un ladro di poesie con l’anima napoletana

Riporto la rievocazione pubblicata ieri dal «Corriere del Mezzogiorno». Sono entrato per la prima volta nel Fabbricone – uno dei quattro teatri, insieme con il Metastasio, il Fabbrichino e il Magnolfi, gestiti dalla Fondazione Teatro Metastasio di Prato – in … Continua a leggere

Pubblicato in Rievocazioni | 2 commenti

Quando Latella andò in «Estasi»

Riporto la rievocazione pubblicata ieri dal «Corriere del Mezzogiorno». Ho già scritto che il suo è il più bel nome che un teatro abbia mai avuto. E adesso aggiungo, proprio a partire da quel nome, che per me andare al … Continua a leggere

Pubblicato in Rievocazioni | Lascia un commento

Fra l’Eduardo di Strehler e la Ortese di Ronconi

Riporto la rievocazione pubblicata ieri dal «Corriere del Mezzogiorno». Aprile 1985. Parlo con Giorgio Strehler appena finita, al Piccolo, una delle innumerevoli e faticosissime prove de «La grande magia». Gli attori (nei ruoli principali figurano Franco Parenti, Renato De Carmine … Continua a leggere

Pubblicato in Rievocazioni | 2 commenti

E Falce e Martello ballarono il «lissio»

Riporto la rievocazione pubblicata ieri dal «Corriere del Mezzogiorno». Il coronavirus ha chiuso i teatri? E io li riapro: nella dimensione della memoria, ovviamente.

Pubblicato in Rievocazioni | Lascia un commento

Se nell’harem di Racine irrompe la pazzia di Artaud

«L’arte sarebbe assolutamente noiosa se eliminassimo ogni conflitto. […] Nel mio caso, questo significa essere un fan del conflitto, se vogliamo. […] Il consenso in teatro è sempre stato tutto quello che abbiamo cercato di distruggere attraverso il conflitto. Per … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

È il momento del coraggio, delle scelte e dell’unità

NAPOLI – Riporto la riflessione pubblicata ieri dal «Corriere del Mezzogiorno». Partendo dalla definizione dell’arte come «religione laica di una comunità», Enzo d’Errico si è chiesto molto opportunamente, nel suo editoriale di ieri, perché l’arte medesima sia stata bandita da … Continua a leggere

Pubblicato in Riflessioni | Lascia un commento