Archivi del mese: ottobre 2019

Eduardo fra Martone e Pasqual

NAPOLI – Riporto il commento pubblicato ieri dal «Corriere del Mezzogiorno». A parte il saggio di Marco Demarco «Naploitation», due allestimenti di testi eduardiani – quello de «La grande magia» firmato da Lluís Pasqual e quello de «Il sindaco del … Continua a leggere

Pubblicato in Commenti | Lascia un commento

Jennifer e Anna come la Solange e la Claire di Genet

NAPOLI – «Dopo vari tentativi la porta si apre e irrompe in scena Jennifer, il travestito proprietario dell’appartamento. È vestito come una massaia che sia scesa a far compere e infatti è stracarico di pacchettini, scatole, buste, fra cui fanno … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Quando uno scendiletto è anche un tappeto da preghiera

ROMA – «No, no, no, questa cosa non la potete fare. Ma che vi dice la testa a voi? Dopo tutto ‘sto sfracello portate pure altri rivolgimenti? Perché non è un rivolgimento, questo? Ma a voi vi pare una cosa … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | 2 commenti

Confessioni personali sullo sfondo della lotta di classe

MILANO – «Denuncio la rinuncia a vedere la realtà, che è tuttora attraversata dalla divisione classica tra dominanti e dominati nonostante decenni fa sia stata proclamata ovunque la fine della lotta di classe». E ancora: «Per mostrarsi moderna la sinistra … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Un Eduardo tutto «magia» e niente Pirandello

NAPOLI – Come si sa, nel presentarne l’edizione televisiva del ‘ 64 Eduardo definì «La grande magia» – che adesso, in un allestimento prodotto dallo Stabile di Napoli e diretto da Lluís Pasqual, ha aperto la stagione del San Ferdinando … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | 2 commenti

Napoletanità come valore

NAPOLI – Riporto il commento, pubblicato ieri dal «Corriere del Mezzogiorno», al saggio di Marco Demarco «Naploitation». Lo spunto per entrare nel profondo di «Naploitation» (sottotitolo: «Napoli, la tradizione e l’innovazione»), il denso saggio (ma è anche un romanzo d’avventure, anche … Continua a leggere

Pubblicato in Commenti | Lascia un commento

Lina Sastri: il vento, il mare e l’amore

NAPOLI – «E datte n’avviata a ‘sti capille ca me pare ‘na pazza / È ‘o viento o ‘nu penziero ca te sconceca ‘a capa». Sono i primi due versi di «Salute anema d’aucelluzzo», una delle poesie di Lina Sastri … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Realtà e rappresentazione di un parricida. Sulle orme di Edipo

FIRENZE – «Orologio Casio subacqueo», «Ossessione per gli orari» e, tra parentesi, «Ossessione per il tempo?». Sono tre degli spunti che annota nel suo taccuino l’autore e regista S., protagonista del testo di Sergio Blanco, «Tebas Land», dato in «prima» … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Quei trecentomila bambini rapiti nella Spagna di Franco

LUGANO – Sapevamo dei duecentomila giustiziati con la garrota o la fucilazione, sapevamo dei trecentomila incarcerati. Ma non sapevamo, o sapevamo pochissimo, dei trecentomila bambini rapiti dal regime franchista. Erano rimasti sconosciuti, al pari dei trentamila falangisti le cui ossa … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Uguale per uomini e cani l’emarginazione lasciata dall’apartheid

LUGANO – Due citazioni sono poste in epigrafe al testo di «Lovers, dogs and rainbows», la video/performance del sudafricano Rudi van der Merwe presentata nel centro polifunzionale LAC (Lugano Arte e Cultura) nell’ambito della ventottesima edizione del Festival Internazionale del … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento