Archivi del mese: luglio 2018

Sisifo si fa in tre, lo assistono Buster Keaton e Kafka

VENEZIA – Una sedia, questa sedia. Un bicchiere, questo bicchiere. Un foglio, questo foglio. Un tavolo, questo tavolo…

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Videotape di un delitto, il detective è lo spettatore

VENEZIA – Lo sappiamo, il fondale di uno spettacolo lo vediamo quando il sipario si apre. Ma in «How did I die» – lo spettacolo che Davy Pieters ha presentato nell’ambito del quarantaseiesimo Festival Internazionale del Teatro promosso dalla Biennale … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Piccoli poliziotti crescono. E finiscono a giocare a volano

VENEZIA – S’è fatta subito perdonare, Simone Aughterlony, del brutto tiro che ci ha giocato presentando – come secondo momento della «personale» che le ha dedicato il quarantaseiesimo Festival Internazionale del Teatro, promosso dalla Biennale e diretto da Antonio Latella … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Spaccalegna lesbiche con chitarra elettrica al seguito

VENEZIA – Lo rilevai già l’anno scorso. La scelta fatta da Antonio Latella – quella di dedicare una «personale» ai principali fra gli artisti invitati al Festival Internazionale del Teatro, promosso dalla Biennale e da lui diretto – è certamente … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Che ti passa per la testa? Un bicchiere pieno d’acqua

VENEZIA – A che cosa serve un bicchiere pieno d’acqua? Evidentemente a bere. E a che cosa serve un bicchiere pieno d’acqua tenuto in bilico per quaranta minuti prima sulla nuca, poi sulla sommità della testa e infine su una … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Se Aylan finisce dentro il cestello di una lavatrice

VENEZIA – Io – che, come commissario di bordo sull’«Achille Lauro», ho fatto le rotte transoceaniche per l’Australia e la Nuova Zelanda – la conosco bene la strana sensazione che si prova guardando attraverso un oblò: sei immobile, e resti … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Quelle felici scoperte fatte là dove non si stava cercando

VENEZIA – «Non abbiamo nulla da dichiarare, assolutamente, nulla di particolare, comunque». E ancora: «Abbiamo preso la decisione di parlare di quelli che ci circondano, di ciò che ci circonda». E infine: «Non abbiamo idee».

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Il mondo in una stanza, dai cicchetti alla donna cannone

VENEZIA – «Lo straordinario si rivela sempre essere un’amplificazione di qualcosa che è presente nelle opere, un labile confine nel migliore dei casi, non un addio consumato sbattendo la porta». È la considerazione di Lauren Berlant che Simone Aughterlony pone … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Il canto del corpo alla saggezza delle cose, contro le parole

VENEZIA – «Ensemble Ensemble» – il secondo spettacolo della «personale» che dedica a Vincent Thomasset il quarantaseiesimo Festival Internazionale del Teatro promosso dalla Biennale – trasforma in realtà concreta quello che il primo degli spettacoli in questione, «Lettres de non-motivation», … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

«Preferirei di no»: la risposta dei Bartleby alle offerte di lavoro

VENEZIA – Partendo dalla constatazione dei sempre più labili confini fra le varie arti e fra le diverse specializzazioni all’interno di una stessa arte, Antonio Latella, al suo secondo anno da direttore del Settore Teatro della Biennale, punta sul tema … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento