Archivi del mese: gennaio 2017

Natale nero, il capitone sembra un serpente

NAPOLI – Il dato significativo di «Parenti serpenti» – lo spettacolo che Ente Teatro Cronaca e Vesuvioteatro presentano ancora oggi e domani al Cilea per la regia di Luciano Melchionna – è che non si tratta dell’adattamento dell’omonimo film di … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

L’«humour» britannico
s’arrende all’avanspettacolo

NAPOLI – Dunque, Sergio Assisi – protagonista dell’allestimento de «L’ispettore Drake e il delitto perfetto» di David Tristram in scena al Diana – ha dichiarato che, in quanto autore dell’adattamento del testo originale e regista (esordiente, n.d.r.), il suo scopo … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | 4 commenti

La vita come l’insetto prigioniero di una goccia d’ambra

NAPOLI – Di due passi di due autori fra loro diversissimi mi son ricordato mentre, al Nuovo, assistevo all’allestimento de «Il lavoro di vivere» di Hanoch Levin, presentato dal Teatro Franco Parenti per la regia di Andrée Ruth Shammah. Il … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | 4 commenti

Una maschera contro la dissoluzione. Si chiama famiglia

NAPOLI – È del tutto arbitrario il titolo («Scandalo») dato a questo primo allestimento italiano della commedia di Schnitzler «Das Vermächtnis» che lo Stabile del Friuli Venezia Giulia presenta al Mercadante. La parola tedesca «Vermächtnis» significa «testamento» e, di conseguenza, … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | 2 commenti

«Elvira», la lezione di Servillo sul teatro come testimonianza

NAPOLI – Ripubblico integralmente, salvo gli aggiustamenti minimi imposti dalla cronaca, la recensione di «Elvira» che scrissi dopo aver assistito, nell’ottobre dell’anno scorso, alla «prima» nazionale dello spettacolo data a Milano in via Rovello, nella sede storica del Piccolo oggi intitolata … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | 4 commenti

Quando invece del disco girano quelli che rompono

NAPOLI – Michel Leproux, dentista parigino appassionato di jazz, ha trovato finalmente, al mercatino delle pulci, il disco che cercava da anni: la mitica versione originale di «Me, myself and I» incisa dall’altrettanto mitico clarinettista Niel Youart. E corre subito … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Per il «tagliatore di teste» l’unica salvezza è l’Alzheimer

  NAPOLI – «Il buffo per me è che mi considerano un po’ come una specie di gentiluomo di campagna che coltiva il suo giardinetto». È questa, credo, la battuta-chiave di «Tre alberghi», il testo dell’autore e sceneggiatore statunitense Jon … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Quell’emozione che si chiama Lina Sastri

NAPOLI – C’è una cosa superflua in «Mi chiamo Lina Sastri», lo spettacolo che Lina Sastri presenta al Trianon. Ed è proprio quel titolo così sfrontato e orgoglioso. Perché lo spettacolo si apre con la «Madonna de lu Carmene», il … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Uno gnomo guastatore alla corte del Re Sole

NAPOLI – Sappiamo qual è il plot de «L’impromptu de Versailles (L’improvvisazione di Versailles)», l’atto unico di Molière che debuttò, giusto a Versailles, il 14 ottobre del 1663. Appena due ore prima che arrivi il Re Sole, il quale gli … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

La «giornata particolare» di Antonietta la siciliana

NAPOLI – È notissima la trama di «Una giornata particolare», il film di Scola del ’77 con Sophia Loren e Marcello Mastroianni. Ma mi sembra opportuno riassumerla, prima di spiegare in che cosa si traduce la sua versione teatrale che … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento