Archivi del mese: maggio 2015

Se Paolo e Francesca
annunciano l’avvento
di Al Fayed e Lady Diana

  FIRENZE – «L’interpretazione figurale stabilisce fra due fatti o persone un nesso in cui uno di essi non significa soltanto se stesso, ma significa anche l’altro, mentre l’altro comprende o adempie il primo. I due poli della figura sono … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Vogliamo parlare un po’ del pubblico?

Dovrebb’essere il convitato d’onore alla mensa imbandita da quanti – addetti ai lavori, intellettuali di pronto impiego e i soliti imbonitori in servizio permanente effettivo travestiti da giornalisti – continuano a discettare sul teatro a Napoli. E invece è stato, … Continua a leggere

Pubblicato in Commenti | 4 commenti

Una Medea colpevole
col capo cosparso di cenere

SIRACUSA – Come sappiamo (o dovremmo sapere), rispetto a quella di Euripide – fatta dell’intreccio, se non dell’equilibrio, fra intelligenza e sentimento, ragione e passione, riflessione e desiderio – la Medea di Seneca è odio e passione allo stato puro, … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Sull’ara di Artemide un boia dell’Isis

SIRACUSA – Ha perfettamente ragione Federico Tiezzi – regista dell’allestimento di «Ifigenia in Aulide» proposto dall’Inda nel Teatro Greco di Siracusa – quando dice che quel testo «più che una tragedia è una tragicommedia» e ne rileva le «tante parti … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Il dramma dei migranti
e una lezione di democrazia
che ha circa 2500 anni

SIRACUSA – Lo sappiamo, è diventata uno stucchevole ritornello la pretesa dei teatranti di spacciare per attuale (anzi, per attualissimo) tutto quello che portano in scena: dal dramma satiresco alle prediche di Giovacchino Forzano passando per i misteri medievali. Ma stavolta … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Latella e il suo «doppio» Fassbinder

  MODENA – «Aiutatemi a regalarvi la mia morte». È la battuta che all’inizio, sola in proscenio, Veronika rivolge al pubblico. Ma lo spettacolo di Antonio Latella – prodotto da Emilia Romagna Teatro, ha debuttato in «prima» assoluta allo Storchi … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Sulla tragedia proposta da De Fusco
nello Stabile/instabile di Napoli
trionfa una farsa che non fa ridere

Mentre il direttore Luca De Fusco annuncia una sua «Orestea», sui palcoscenici dello Stabile di Napoli, appena insignito della qualifica di Teatro Nazionale, trionfa invece la farsa. Però, a dispetto della tradizione (leggi Petito e Scarpetta) di cui si riempiono … Continua a leggere

Pubblicato in Commenti | 4 commenti

San Gennaro e colleghi
in soccorso del Belpaese

  Il Signore, stanco e avvilito, ha deciso di prendersi un anno di riposo. E quindi convoca presso di sé – ovviamente in rappresentanza del Nord, del Centro e del Sud – Sant’Ambrogio, San Pietro e San Gennaro. Durante la … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento