Archivi del mese: dicembre 2013

Tre amiche incinte dello stesso uomo

Dice una: «Desideravo un uomo che mi toccasse. E il ginecologo non era sufficiente». Poi, se si parla di un pene di venti centimetri, un’altra chiede: «Quadrati?». E infine, a commento della paura di avere un figlio, una terza sbotta: … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Sulla nave di Viviani fra guappi e Bammenelle

Questo «Viviani Varietà» – diretto da Maurizio Scaparro e in scena al Diana – è uno spettacolo strano: nel senso che parte da un’idea eccellente ma poi, invece di svilupparla e di sostanziarsene, la riduce a un mero pretesto per … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | 2 commenti

L’ultima ex la puoi incontrare solo on line

Il tema fondamentale di «Some girl(s)» – il testo di Neil LaBute presentato nel Piccolo Bellini per la regia di Marcello Cotugno – è la difficoltà, spesso insormontabile, della comunicazione fra le persone, in particolare fra gli uomini e le donne.

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Festa di Montevergine con tarallucci e vino

Il primo atto si svolge nel piazzale del Santuario, il secondo in una trattoria all’aperto di Nola, il terzo nella camera da letto della casa napoletana di «’O sanguettaro». E proprio in questo risiede la straordinaria modernità de «La festa … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Se il Grande Inquisitore si scontra con Mefisto

A proposito de «La leggenda del Grande Inquisitore», lo spettacolo in scena ancora oggi al Troisi, s’impone una premessa. Il poema «Il Grande Inquisitore», che Dostoevskij incastra nella vicenda «privata» dei fratelli Karamazov, soltanto all’apparenza è una parabola di natura … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Mirandolina femminista in tenuta fetish

Fra Giuseppe Marini e Nancy Brilli – il regista e la protagonista dell’allestimento de «La locandiera» in scena all’Acacia – c’è stata davvero una bella gara nel dire il contrario di quel che ha detto Goldoni. Il primo ha parlato … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

La rabbia di Osborne nella gabbia del consumismo

In un mare di parole, lo sappiamo, affogano il ribellismo sterile di Jimmy Porter, l’affetto remissivo di sua moglie Alison, la neutralità disarmata del loro comune amico Cliff Lewis e lo snobismo pretenzioso di Helena Charles, l’attricetta amica di Alison. … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Se la purga di Bebé la beve papà

Veniamo a «La purga», lo spettacolo di Arturo Cirillo in scena al Mercadante e tratto dall’atto unico di Feydeau «On purge Bébé (La purga di Bebé)», datato 1910. Secondo Cirillo, si tratta di un testo in cui sono rintracciabili, fra … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Gioco di specchi fra Modugno e Giuseppe Fiorello

Appena si apre il sipario, parte il racconto del tipo strano che s’aggirava intorno a casa sua e che, dicevano, di notte si trasformava in lupo mannaro. Comunque fosse, un giorno regalò, a lui piccolino, un vecchio disco di Domenico … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento

Beckett, quel respiro sul ciglio del silenzio

«Non posso più far niente. Dir niente. Ma devo dire di più». E poi: «Le cose hanno una loro vita». Sono queste, oltre ogni dubbio, le battute-chiave di «Giorni felici». Con un particolare: Beckett scrive «le cose» in corsivo, a … Continua a leggere

Pubblicato in Recensioni | Lascia un commento